Altro che Big Brother!

big brotherDevo suggerire a qualche pazzo produttore televisivo un nuovo tipo di reality. Chiudere una mamma e il suo bambino in una stanza di circa 16 mq per un tempo indeterminato, possibilmente una stanza che sia adibita a soggiorno/sala da pranzo ma riadattata a cameretta per bimbo, con il cestello delle costruzioni con cui potersi fare la "doccia", con tanti giochi da sparpagliare per bene qua e là (il bimbo) e quindi da rimettere a posto circa tre/quattro volte al giono con un disperato senso di "tortura di Sisifo" nel cuore perchè sai che di lì a circa un’ora sarà tutto come prima (la mamma); a rendere più pepata la situazione c’è il divieto per il bimbo di oltrepassare la poltrona messa a barriera che confina con il resto della casa (non essendoci una porta), resto della casa che non è stato certificato per la dimensione bambino, oppure è troppo incasinato (vedi post precedente).
Dati quindi questi elementi, in quanto tempo si riesce a far impazzire la mamma e/o il bambino? Sarebbe scientificamente utile per vedere se si riesce a mettere alla prova, a stressare all’eccesso quello che dovrebbe essere il legame sentimentale più forte che esiste: il legame ambivalente madre<->figlio.
Vedere se la mamma riesce a mantenere la calma all’ennesimo tentativo di fuga del piccolo tramite spostamento della poltrona-barriera, se riesce a non infartarsi quando il piccoletto novello scalatore cerca di oltepassare la barriera scalando la poltrona e cercando di catapultarsi dall’altra parte.
Il bimbo sicuramente avrà più momenti di stress, dovrà affinare le sue arti diplomatiche per contrastare i continui "No, quello non si tocca", "No, là non si può andare" "No, questo non si può fare" della madre-guardiana e dopo sorrisetti, scrollatine di spalle, corse disinteressate verso il grembo della mamma, giunto al limite si troverà costetto a utilizzare l’arma prediletta: il lamento perforante. Non un pianto vero e proprio, di quelli disperati e lancinanti, ma un lamento basso e continuo, fastidiosissimo… di solito riesce ad ottenere qualunque cosa con questa potentissima arma e ne sta prendendo pericolosamente coscienza.
Beh chissà se si può raggiungere uno share da competizione con un reality del genere… tanto oramai Reality più Reality meno!
Ogni riferimento a fatti, persone o cose è puramente casuale… oppure no?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: