Finita è la tempesta?

Cagliari 22/10/2008Non sento alcun uccellino far festa…
Tutti scrutano il cielo, alcuni sperano di no altri minacciano di sì. Certo che abbiamo un bel rapporto con la pioggia noi sardi. Totale assenza che porta siccità, razionamenti, disagi. Oppure acquazzoni, nubifragi che portano altri disagi, congestionamenti stradali, panico generalizzato e morte.
Oggi è stata una giornata così, iniziata alle 5 del mattino fra tuoni e lampi e il ticchettio della pioggia sul tetto. Leo che si sveglia, va in bagno e mi chiede "ma cosa sono questi rumori", rispondo dalla camera da letto "sono tuoni leo" "ah" e io che mi aspettavo che arrivasse nel lettone a farsi coccolare l’ho sentito che placidamente si è rimesso nel suo lettino e dopo qualche minuto l’ho sentito russare come suo solito.
Proprio oggi toccava a me portare i bimbi dai miei. Ci siamo tutti bardati con mantelline e ombrelli. Prima sono scesa con leo e poi sono risalita a prendere ric. Quella terribilie e fastidiosissima situazione che ti vede a lottare con il riscaldamento per far disappanare il lunotto! Più caldo? No, più freddo. Apro i finestrini? Chiudo i finestrini. Uff. Non si vede niente, la pioggia è fittissima, un sacco di pozzangherone enormi, fogne saltate per aria… passo dalla strada più sicura, non mi sembra la giornata per sperimentare. Riesco ad arrivare illesa dai miei, lascio riccardo e porto leo alla scuola materna. Posso dirigermi verso il mio posto di lavoro.
La pioggia è sempre più forte, le fogne vomitano sempre più acqua, proseguo e arrivata alla pedemontana mi rendo conto che è tutta costellata di pozzangheroni enormi, quasi invisibili, quelli tipici dell’acquaplanning. Il primo che prendo mi fa davvero sudare freddo…. cerco di mantenere il contrllo della macchina senza frenare e ricomincio a respirare quando sento di nuovo l’asfalto sotto le ruote. Da là in poi è tutto un susseguirsi di laghetti, cerco di stare il più possibile al centro della strada ma le macchine che passano nel senso opposto mi annegano il lunotto di schizzi di acqua.
Arrivo a lavoro procedendo a 60 all’ora. Cominciano i racconti. La strada delle saline praticamente allagata. La 131 impraticabile in alcuni punti. Il parcheggio del CIS allagato e vediamo anche immagini dal web. Chiuso l’aeroporto di Elmas. A Capoterra ha straripato il fiume e le persone vengono recuperate dai tetti delle case. Forse c’è un morto. Pirri a bagno. Monserrato pure. Insomma, sembra l’alluvione di nove anni fa. re222y74X_20081022
Ecco che verso le 9.30 ci annunciano che la Saras ha fatto evaquare i dipendenti. La nostra azienda è immersa nella campagna e dalle finestre vediamo laghi enormi che si estendono nelle radure. Verso le 10.30 sembra che il tempo si plachi. Continuano ad arrivare comunque voci di un’imminente tempesta nel pomeriggio, un’altra perturbazione verso le 15. Ecco che alle 12.20 circa il responsabile del personale ci invita ad approfittare del momento di calma per ritornare alle nostre case entro le 13.30. L’oggetto della mail è "Gestione Stato Emergenza", suona poco rassicurante in effetti e tutti ci decidiamo a muoverci, sperando di raggiungere le nostre case visto che tutte le strade attorno alla nostra area sono state bloccate.
Arrivo a casa e pranzo con Luca, io e lui da soli, ma quando capita? solo con il nubifragio appunto! Pranziamo davanti alla tv e vediamo le immagini drammatiche e sconcertanti che arrivano da tutto l’hinterland. Una anziana donna è morta nella sua camera da letto, in un seminterrato a capoterra, era disabile, non poteva camminare e la camera è stata completamente allagata. E’ stata recuperata dai sommozzatori dei vvff. Una donna fra i singhiozzi racconta i momenti tragici trascorsi dentro la macchina completamente ricoperta da acqua, fango e detriti, momenti interminabili fino a quando non sono arrivati i carabinieri a liberarli. Una donna con il marito hanno dovuto abbandonare la loro casa completamente allagata da un’ondata e hanno lasciato il figlio in mansarda, senza sapere che sorte gli sia toccata. Un uomo ha dovuto saltar fuori dal camion che stava guidando perchè trascinato dalla corrente, è riuscito a salvarsi nuotando verso un guardrail…
Sono racconti e visioni dall’inferno. Davvero non si può immaginare l’angoscia
Adesso luca è andato a recuperare i bimbi. Ha già dovuto fare diverse deviazioni al percorso ordinario. Il cielo sembra si stia caricando di nuovo…
Mentre terminavo di scrivere ecco che ha suonato la porta e sono arrivati i miei tre uomini. Adesso il trottolino biondo mi rallenta la scrittura.

Annunci

5 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. DaNiELiNa86
    Ott 22, 2008 @ 18:44:00

    ma ciao… ti volevo dire che oggi ero andata a cagliari con mia madre… ti posso dire che non sai quanto spavento mi sono presa…povera mia madre che guida… Ha piovuto tantissimo dalla metà di “da carbonia a villamasargia” fino a Cagliari.. si alle 8 di mattina… c’è stato traffico che dura molto… per non parlare dei tombini aperti sparsi per cagliari.. e dei 3 centri commerciali chiusi a causa dell’allegamento…
    Io e mia madre non ce l’aspettavamo che oggi sarebbe dovuto peggiorare la giornata… pensavamo che la pioggia smettesse di piovere invece no… ma l’importante è che siamo tornate a casa (carbonia) salve… Mi dispiace tanto per la gente che è morta a causa della pioggia…
    Danielina

    Mi piace

    Rispondi

  2. Trinity1979
    Ott 23, 2008 @ 14:04:00

    qui da me è successo a maggio…pioggia pioggia e pioggia per più di un mese per cui poi sono successi disastri…mai come quelli di una decina di anni fa,però, ma era morto qualcuno anche qui purtroppo..

    Mi piace

    Rispondi

  3. pascaliza
    Ott 24, 2008 @ 07:00:00

    trinity: qui si parla di solo 5 ore di pioggia… i morti sembra siano 5

    daniela: vi è andata bene, è stata davvero una brutta avventura per molti di noi che si sono dovuti arrischiare nell’acquazzone.

    Mi piace

    Rispondi

  4. michy1976
    Ott 24, 2008 @ 07:48:00

    mamma mia che paura eli…..

    Mi piace

    Rispondi

  5. ba1976
    Ott 27, 2008 @ 11:10:00

    mamma mia ma son scenari apocalittici!!! Se piovesse un pò più spesso ma in modo normale cavoli..

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: