Cosa succede?

Eccomi, ho deciso che un paio di righe devo lasciarle. Il mio blog langue e piange la latitanza della sua autrice. E’ vero sono poco locuace ultimamente. Parlo poco, ascolto tanto, anche soltanto i miei pensieri.
In Famiglia. I bimbi crescono e fra un raffreddore e un’influenza, fra tosse e muco colante, ci stiamo barcamenando nel più lungo e fastidioso inverno che io possa ricordare. Lungo perchè non se ne vede davvero la fine. Fastidioso perchè con due bimbi vivaci da gestire si anela ardentemente alle serate tiepide primaverili per poter trascorrere il maggior tempo possibile fuori di casa, casa che diventa una prigione in certe giornate uggiose. Basta giubbotti e cappelli. Basta supposte e mucolitici. Vogliamo la primavera! Vogliamo l’estate!
Riccardo oramai è un bimbetto supersprint. Cammina, corre praticamente, e vuole rendersi indipendente in tutto! Mangia da solo con la forchetta e anche con il cucchiaio. Si sporca poco, è molto attento. Riesce anche a bere dal bicchiere ma più che bere direi che si sciacqua la boccuccia, perchè è più l’acqua che esce che quella che entra, ma lodiamo l’impegno! Ha imparato a sedersi nelle seggioline di legno che abbiamo a casa, sono a misura di nanetto, lui la punta da lontano poi va in retromarcia senza guardarsi indietro, insomma va un po’ "a culo" diciamolo, però le becca sempre. Parlare, ecco di parlare non ne ha tanta voglia. Poche parole: mamma, papà, peppe (scarpe), pò (sì il teletubbie rosso), pa’ (pane), p-p (pupo)… insomma gli piace la P per il momento, speriamo che si sposti anche verso le altre 20 lettere dell’alfabeto!
Leonardo è un ometto, lo si vede dalle foto e dai video. Ci sono momenti di forti contrasti ultimamente. Vuole affermare la sua volontà anche se sa benissimo che questa voglia rischia di portargli punizioni o privazioni. E’ cominciata l’era delle battaglie, dobbiamo farcene una ragione. Sta imparando a leggere, la cosa è davvero straordinaria, non tanto per l’età quanto per la velocità con cui ha ottenuto i primi risultati. Le piccole parole ormai riesce a leggerle, prima lettera dopo lettera poi di filato. Per quelle più lunghe e con lettere particolari (H, Q e altre) ci chiede aiuto, ma l’ingranaggio ormai è stato messo in moto, si guarda in giro e trova parole che adesso può decifrare. Mia madre mi ricorda che anche io iniziai presto a leggere e scrivere grazie alla maestra della scuola materna. La mia prima letterina a babbo Natale risale al 1979, avevo 5 anni. Quindi insomma, qualcosina l’ho passata anche io a questi bimbi-cloni del papà. Qualcosa di meno visibile, ma di più tangibile a conti fatti, no? Dalla scorsa settimana ha iniziato anche a frequentare il corso di minibasket. In realtà è ancora in fascia di CAS ma lui aveva davvero tanto desiderato di iniziare una pratica sportiva, forse anche per colpa nostra che gliel’abbiamo prospettata come imminente in diversi momenti e poi purtroppo, non per nostra volontà, abbiamo dovuto spiegargli che non era ancora il momento giusto. A settembre avremmo voluto iscriverlo a ginnastica artistica, lo sport perfetto per un bimbo che a 10 mesi già faceva le capriole! Però il problema era l’età, per l’iscrizione ai corsi i bimbi devono aver compiuto 4 anni. Vabbeh, mancavano pochi mesi e così dicemmo a leo che a febbraio avrebbe iniziato ginnastica aritistica. E lui ha aspettato pazientemente che arrivasse il suo compleanno. Quando ci siamo ripresentati nella palestra ci è stato detto che l’età è stata ulteriormente alzata: 5 anni. Grandissima delusione per Leo e grande incazzo per mamma e papà! Al diavolo la ginnastica artistica stavamo per ritornare sul TKD anche se ciò avrebbe significato fare km in più, non ne facessimo già più che a sufficienza… Quando ecco che si presenta la possibilità di frequentare i corsi di minibasket nella palestra della scuola elementare del quartiere dove sta anche la scuola materna di leo. L’istruttore di educazione fisica ha dato a tutti i bimbi il foglietto con le informazioni del corso. Leo era tutto emozionato con questo fogliettino in mano, faceva una tenerezza 🙂 E insomma alla fine, anche se il basket proprio non ci fa impazzire, lo abbiamo iscritto. Tutto è così semplice: vicino alla scuola materna, dalle 16 alle 17 quindi appena uscito dall’asilo si fionda là, ci vanno gli amichetti di scuola, è pure gratuito che cosa chiedere di più?! Poi lui è davvero felicissimo, ci tiene tanto ad andarci, così tanto che ormai è diventata la nostra nuova "arma" quando fa qualche capriccio. Le prime due lezioni sono andate bene, è uno dei più piccolini del gruppo, sia in età che in altezza, ma l’istruttrice è molto soddisfatta del modo in cui segue.
Ecco insomma, questo è quanto. Alla fine quando comincio a scrivere non mi riesco più a fermare…
Io con la bella stagione che avanza ho tanti vorrei da attuare: vorrei rimettermi a dieta come si deve; vorrei riprendere a fare un minimo di attività fisica; vorrei riuscire a portare avanti il mio nuovo hobby, il punto croce; vorrei riprendere a studiare lo spagnolo che ho abbandonato dopo due lezioni; vorrei trovare un po’ di tempo per riprendere in mano qualche libro che non parli di bambini. Insomma, come al solito tanto ottimismo da parte mia ma poi alla fine sono i risultati che contano e per quelli ci risentiamo fra qualche mese.

Annunci

5 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. ba1976
    Mar 10, 2009 @ 11:44:00

    eli, questo inverno è stato devastante per tutti, troppo troppo lungo. A livello di malanni neanche male (voglio dire, abbiamo dato l’anno scorso) ma pioggia pioggia pioggia freddo, non se ne può più!
    ma che sveglio che è leo! leggere a 4 anni!

    Mi piace

    Rispondi

  2. DEBBY74
    Mar 10, 2009 @ 14:45:00

    hai dei bimbi fantastici e capisco con questo tempo non stanno mai bene io ne ho tre un saluto debby..

    Mi piace

    Rispondi

  3. hantrax
    Mar 10, 2009 @ 16:40:00

    ….punto croce e Spagnolo: bellissimi i tuoi interessi.
    Il punto croce lo vedo fare da mia moglie, a lei piace tanto e a me piace guardarla, lo Spagnolo…….forse perche mi piace la Incontrada???

    :-))
    Serene giornate
    Ezio

    Mi piace

    Rispondi

  4. DEBBY74
    Mar 10, 2009 @ 21:58:00

    Mi piace

    Rispondi

  5. copperhead
    Mar 10, 2009 @ 23:57:00

    In effetti avevo notato il tuo periodo di “occultamento” generale.

    Un abbraccio
    Marcello

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: