Inserito anche Riccardo

E possiamo dire che da ieri Riccardone fa il full time al babyparking. L’inserimento è stato veloce, è stata sufficiente la settimana scorsa. Questa settimana continuo a portarlo io, ma già da domani viene anche il papà così si abitua a venire anche con lui e venerdì ci andrà da solo con lui. Saranno molte più le volte che andrà con Luca piuttosto che quelle in cui lo porterò io e sicuramente io non potrò mai andarlo a prendere perchè il babyparking chiude alle 16.
L’atteggiamento di Ric non è completamente arrendevole, anzi, dal giorno in cui l’ho lascito da solo per la prima volta fa sempre la scena madre nell’atrio. Oggi come al solito pianto e lacrime ma quando l’ho dato in braccio alla maestra non si è dibattutto per niente, non si è neanche rigirato verso di me… insomma mi puzza tanto di actor’s studios 😛
Ieri per la prima volta si è addormentato, dopo il pranzetto è normale gli venga l’abbiocco. Di solito si sveglia già abbastanza di malumore trovarsi al nido credo lo abbia proprio fatto imbestialire. Ci hanno messo un po’ a calmarlo, hanno chiamato anche luca verso le 14 ma comunque siamo andati a prenderlo alle 15 circa. E quando il papà e Leo sono andati a prenderlo Riccardo ha fatto tante feste al fratellone e le lagne al papà, come al solito, niente di strano.
C’è da dire che con sta storia del nido ha finalmente imparato bene a chiamarmi MAMMA. Non che non lo sapesse dire, ma si divertiva a prendermi in giro e mi chiamava PAPA’, anche indicandogli la mia foto sul badge diceva divertito PAPA’. Adesso sono decisamente mamma, detto e scandito benissimo 🙂

Si avvicina il secondo compleanno e io lo vedo tanto grande questo biondino. Grande di dimensioni, grande nei suoi progressi (linguaggio a parte che proprio non ne vuole sapere di parlare… ma forse forse ci siamo), grande nell’atteggiamento con noi, con Leo, da solo; lo vedo giocare con i modellini di spiderman che li sbatte con i mostriciattoli e fa dei versi di lotta… lo so sembra una cosa stupida, tipicamente da maschietti, ma a me fa tenerezza e mi dà la misura di quanto stia crescendo. E allo stesso tempo sento che questo periodo, di lui che indica e che non sa spiegarsi a parole ma solo a gesti, di noi che cerchiamo di interpretare i suoi mille gorgheggi, questo tempo passerà più in fretta di quanto possa immaginare e mi ritroverò a fare discorsi sensati e completi anche con lui. Le stagioni passano. I bimbi crescono. Le mamme invecchiano. Più o meno faceva così.

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. michy1976
    Set 15, 2009 @ 13:33:00

    ti giuro che l’altro giorno pensavo alle date e mi dicevo che noooo non poteva essere che ric ne faceva già due di anni, che non era possibile fosse passato cosi tanto tempo…e invece…..e bravo ric che fa di necessità virtù e dice mamma!!!

    Mi piace

    Rispondi

  2. ba1976
    Set 15, 2009 @ 15:46:00

    le mamme invecchiano??? oh ma cosa ti salta in mente??? massimo massimo maturiamo eh…
    2 anni…non ci posso credere…
    sul parlare, che vuoi che ti dica, gaia ora parlotta benino, ma ci ha messo secoli!!! L’ho pure portata dall’otorino temendo problemi di udito…seeee… ha parlato quando ne ha avuto voglia!

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: